EVOLUZIONE E BIODIVERSITA' VEGETALE

Crediti: 
3
Settore scientifico disciplinare: 
BOTANICA GENERALE (BIO/01)
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

Il corso si propone di approfondire aspetti di Botanica evolutiva, richiamando i principali meccanismi della evoluzione vegetale (origine, filogenesi, colonizzazione della terraferma, evoluzione dei semi, ecc.). Ampio spazio sarà dato (inclusivo di esempi pratici) alla trasposizione di concetti generali gouldiani (equilibri punteggiati, adattamenti nell’ontogenesi e nella filogenesi, “exaptation”, ecc.) all’evoluzione ed alla biodiversità vegetale. Concluderà il corso un approfondimento sui metodi di misura e valutazione della biodiversità vegetale, con relativi approfondimenti sugli “hot-spot”, nonché su conservazione e “punti deboli” della biodiversità stessa.

Contenuti dell'insegnamento

Evoluzione darwiniana e selezione naturale nell’evoluzione adattativa delle piante. Resti fossili, irradiamenti adattatativi delle Streptophyta, tendenze evolutive, estinzioni di massa. Le dimensioni delle piante nell’evoluzione. Filogenesi e rapporti evolutivi in briofite, pteridofite e spermatofite. Eterosporia e vantaggi evolutivi dei semi. Stime della biodiversità vegetale, a livello di specie e di ecosistemi. Conservazione della biodiversità. Cenni all’agrobiodiversità e alla biodiversità dei suoli.

Bibliografia

NA Campbell, JB Reece, Parti 4 e 5. I meccanismi dell’evoluzione e La storia evolutiva della biodiversità, Pearson, 2009. JD Mauseth. Botanica, Idelson-Gnocchi, 2014. SJ Gould, La struttura della teoria dell’evoluzione, Codice Edizioni, 2002. SJ Gould, ES Vrba, Exaptation. Il bricolage dell’evoluzione, Bollati Boringhieri, 2008. F Grassi, M Labra, F Sala, Introduzione alla Biodiversità del mondo vegetale, Piccin, 2006.
A Canini, Biodiversità, Carocci Editore, 2010. SJ Gould, Gli alberi non crescono fino in cielo, Oscar Mondadori, 1996.

Metodi didattici

Lezioni frontali integrate da esempi pratici.

Modalità verifica apprendimento

Scritto con eventuale integrazione orale/pratica.